Quanto è importante un'alimentazione sana in tempo di pandemia?

28 febbraio 2021

“In questo periodo ho preso peso e non riesco più a perderlo”
“Mi sveglio male, con poche energie e non riesco a lavorare bene”
“Mangio come prima eppure mi vedo più gonfi e fuori forma”

Questi sono alcuni dei problemi più frequenti che emergono quando si parla di alimentazione in questo periodo particolare.

La situazione legata alla pandemia di COVID-19 ha profondamente cambiato il nostro stile di vita e, in molti casi, ha sensibilmente peggiorato le nostre abitudini alimentari.

Seguire una corretta alimentazione significa prestare attenzione alla qualità e alla quantità degli alimenti che assumiamo ogni giorno favorendo il corretto apporto di tutte le sostanze necessarie al buon funzionamento dell’organismo. In poche parole, significa mangiare sano per stare bene.

È quindi importante riconoscere e correggere eventuali comportamenti sbagliati non solo per scongiurare indesiderati chili di troppo ma anche per evitare spiacevoli conseguenze sul nostro stato di benessere generale.

foto blog nutrizione 2

Come mai mangiamo di più e peggio?

Una recente review comparsa sulla rivista Nature ha evidenziato come la pandemia di Covid-19 possa contribuire all’aumento del tasso di diffusione di sovrappeso ed obesità, e conseguenti malattie associate, principalmente attraverso 3 meccanismi:

  • Peggioramento della situazione socio-economica: soprattutto in paesi con uno scarso sistema di welfare, il lungo lockdown e la crisi economica derivata dallo stop di numerosi settori hanno portato ad un peggioramento delle ineguaglianze sociali.
  • Deterioramento della salute psicosociale: Se la diffusione di una pandemia globale è già di per sé un’importante fonte di stress, l’applicazione di rigide norme per il distanziamento sociale ha portato ad una riduzione delle interazioni sociali e di conseguenza ad una maggiore sensazione di solitudine. Un aumento dello stress psicosociale si accompagna spesso ad un aumento del consumo di cibo per diversi fattori.
  • Cambiamenti nell’omeostasi energetica: sebbene non sia ancora chiaro come lo stato socio-economico e la salute psicosociale interagiscano con i sistemi biologici che regolano l’omeostasi energetica, è certo che fonti di stress come queste interferiscono sulla regolazione del metabolismo energetico attraverso il sistema neuroendocrino. Un aumento dei glucocorticoidi circolanti dovuto allo stress è infatti legato ad un eccessivo consumo di cibo e, in particolare, un incremento nel consumo di cibi poco salutari.

Come possiamo mantenere il controllo dei nostri comportamenti?

Per mantenere sotto controllo la nostra composizione corporea è necessario quindi prendere delle precauzioni e utilizzare alcune strategie per conservare o recuperare le corrette abitudini alimentari.

Ecco alcuni consigli:

  • non mangiare al di fuori dei pasti.
  • non consumare pasti davanti allo schermo del PC; qui è più facile distrarsi dalla quantità di cibo che ingeriamo e non avvertire correttamente i segnali di sazietà.
  • evitare troppi snack imprevisti. Se proprio non riesci a fare a meno dello spuntino, prenditi i 5/10 minuti di pausa per consumare un frutto o una piccola quantità di frutta secca.
  • Durante i pasti prediligi alimenti a bassa densità calorica come frutta e verdura (meglio se di stagione) e fonti di zuccheri complessi, cercando di eliminare prodotti industriali ed eccessivamente lavorati (spesso ricchi di grassi e zuccheri aggiunti)
  • Modera l’assunzione di alcolici (nel lockdown il consumo di alcool è aumentato del 200%) in quanto parecchio calorici e dannosi per l’organismo.
Infine ricorda che mantenere un adeguato livello di attività fisica è fondamentale per mantenere sotto controllo il proprio peso corporeo.

Se vuoi saperne di più o essere valutato da professionisti esperti in nutrizione, contattaci !

Bibliografia

Clemmensen, C., Petersen, M. B., & Sørensen, T. I. (2020). Will the COVID-19 pandemic worsen the obesity epidemic?. Nature Reviews Endocrinology, 16(9), 469-470.

Darmon, N., & Drewnowski, A. (2008). Does social class predict diet quality?. The American journal of clinical nutrition, 87(5), 1107-1117.

Ulrich-Lai, Y. M., & Ryan, K. K. (2014). Neuroendocrine circuits governing energy balance and stress regulation: functional overlap and therapeutic implications. Cell metabolism, 19(6), 910-925.

https://www.globaldrugsurvey.com/gds-covid-19-special-edition-key-findings-report/

© 2022, Physiomove

Sede legale: via Oristano 9, Torino

Sede operativa: Corso Moncalieri 448, Torino

P.IVA 03085030835