Basta aver paura di muoversi! Cos'è la chinesiofobia?

30 agosto 2021

Paura di fare anche semplici movimenti rischiando di farsi male o sentire di nuovo dolore?
Paura di intraprendere qualunque attività fisica?
Senso di insicurezza al pensiero di fare qualunque movimento?

Stiamo parlando di chinesiofobia (la paura del movimento), una condizione complessa che come tale va rispettata ed affrontata.

La chinesiofobia è una paura eccessiva, irrazionale e debilitante di fare qualunque movimento o attività fisica dovuta ad un senso di vulnerabilità di fronte ad un infortunio doloroso.

E’ dimostrato essere un fattore importante nel portare un dolore acuto a diventare un dolore cronico allontanandone la risoluzione. Favorisce uno stile di vita più sedentario e crea un circolo vizioso che renderà ancora più difficoltosa la risoluzione del dolore, anche in presenza della guarigione del tessuto danneggiato.

Come affronta e si può risolvere?

Bisogna affidarsi ad un fisioterapista preparato che sappia valutare in prima seduta la presenza di questo problema ed elabori la giusta strategia per affrontarlo.

Sarà necessario un approccio multidisciplinare.

Il “solito” pacchetto di esercizi non va bene per tutti e, in questo caso, può diventare decisamente controproducente.

2 2

Oltre ad affidarti alle competenze di un fisioterapista preparato, ci sono alcune cose che, abbinate alla fisioterapia, possono esserti molto d’aiuto!
  • Pilates: è stato dimostrato essere efficace nella ridurre dolore e paura di muoversi con un programma di 12 settimane. Seguito da un insegnante attento e preparato, avvicinarsi gradualmente al pilates può essere decisivo nell’affrontare il dolore cronico e la chinesiofobia
  • Un programma di esercizio personalizzato: l’attività fisica, se approcciata in maniera corretta e graduale, offre un valido aiuto per gestire il dolore cronico e ridurre la paura di muoversi. Dimentica il fai da te, che in questo caso può essere controproducente, e fatti seguire da un professionista preparato!
  • Comprendere i meccanismi del dolore: farti aiutare dal fisioterapista a comprendere i meccanismi del dolore e imparare a riconoscerlo e gestirlo è un punto fondamentale per aiutarti a riprendere fiducia e ridurre la paura!
  • Supporto psicologico specifico: la chinesiofobia e il dolore cronico sono condizioni complesse e vanno affrontate in maniera globale. E’ importante, oltre al fisico, prestare attenzione anche alla nostra mente. Essere accompagnati in questo percorso con dei colloqui psicologici specifici è stato dimostrato essere molto efficace ed importante.
  • Mindfulness: inserita all’interno di un percorso riabilitativo completo è un valido aiuto nella gestione del dolore cronico, dello stress e della paura del movimento!
Le condizioni complesse vanno gestite in maniera completa e multidisciplinare, per questo PhysioMove non è solo fisioterapia, ma un percorso costruito a 360° sulle tue esigenze.

Per saperne di più e costruire il percorso più adatto alle tue esigenze contattaci!

© 2022, Physiomove

Sede legale: via Oristano 9, Torino

Sede operativa: Corso Moncalieri 448, Torino

P.IVA 03085030835